ORTODONZIA MIOFUNZIONALE

Ortodonzia, significa: corretto equilibrio occlusale tra l’arcata superiore(mascellare)e l’arcata inferiore(mandibola),quindi secondo una visione meccanicista ,la terapia ortodontica deve mirare al riequilibrio di malocclusioni dentarie,a prescindere dalle cause che le hanno prodotte senza tener conto necessariamente del ripristino di una corretta funzione neuromuscolare. In Ortodonzia Miofunzionale,viceversa,il riequilibrio neuromuscolare ad esempio di una Deglutizione disfunzionale(causa od almeno concausa di parecchi tipi di malocclusioni dentarie)è prioritario ed utile anche nell’evitare le cosiddette “recidive”(spesso pazienti di varie fasce di età sottoposti a parecchi anni di terapia ortodontica,si ritrovano dopo aver finalmente rimosso l’ortodonzia,a veder alterati di posizione gli elementi dentari od i rapporti tra le arcate ,che sembravano così bene allineati),frutto ciò di un disequilibrio persistente di squilibrio neuromuscolare. Una corretta Ortodonzia ,quindi,non può basarsi esclusivamente sull’estetica,o sulla intercuspidazione da manuale,ma deve mirare al riequilibrio neuromuscolare delle funzioni alterate(es.Terapia Miofunzionale,Logopedia,Educazione Respiratoria…….Riequilibrio Posturale…….),considerando il paziente nella sua interezza di essere umano. Gli apparecchi di tipo miofunzionale,portati di notte e per qualche ora di giorno(magari mentre si gioca al Nintendo….!),sono ,in genere, ben accettati dai pazienti nelle varie fasce di età ,con un impatto “psicologico”molto basso od assente. Le concomitanti terapie attive di ripristino neuromuscolare,sono molto semplici,richiedono una collaborazione del paziente e ,per i più piccoli,dei genitori.Ma sono proprio esse,le più efficaci per la codifica di nuovi schemi motori a livello di Sistema Nervoso Centrale.

La terapia si svolge grazie all'esecuzione di una vera e propria fisioterapia dei muscoli linguali. In studio vengono insegnati esercizi personalizzati, che vengono poi eseguiti a casa. La lingua impara pian piano le nuove dinamiche funzionali, riconoscendo in maniera propriocettiva la giusta posizione sul palato. Il riequilibrio della funzione muscolare determina la risoluzione sia delle malocclusioni, che dei sintomi accessori legati alla respirazione.

}